Interporto Cervignao s.p.a. Contatti
Photogallery
Area Geografica
Aziende
Società trasparente
Bandi e gare
Albo fornitori e regolamento
English

Interporto


Interporto

LOCALIZZAZIONE

L’Interporto, adiacente allo scalo ferroviario di Cervignano, si colloca sui due corridoi plurimodali identificati dal Piano Generale dei Trasporti.

Cervignano, infatti, si trova in una posizione strategica all’intersezione del Corridoio Adriatico/Baltico che si sviluppa in direzione nord-sud collegando le regioni meridionali a quelle settentrionali e del Corridoio Mediterraneo che si sviluppa in direzione est-ovest, da Barcellona a Kiev.

L’Interporto Cervignano del Friuli è collocato in posizione baricentrica rispetto ai porti (Porto Nogaro a 11 km, Porto di Monfalcone a 29 km, Porto di Trieste a 48 km).

 

Collegamenti autostradali diretti

L'Interporto è collegato all'autostrada A4 tramite:

 

Collegamenti con la rete ferroviaria

Sull'Interporto confluiscono le line ferroviarie:

I treni in arrivo nella Stazione di Cervignano Smistamento, vengono consegnati dalle imprese ferroviarie alla manovra eseguita in autoproduzione dalla Interporto, che provvede all'introduzione nella struttura tramite l'asta di manovra di 610 metri.

 

Collegamenti con le infrastrutture aeroportuali

L'Interporto è collegato attraverso l'autostrada A4 all'aeroporto internazionale di Trieste (Ronchi dei Legionari), il cui bacino di traffico ha valenza regionale. La distanza tra i due è di 15 km.

 

INFRASTRUTTURE E SERVIZI

L’Interporto di Cervignano è un sistema integrato di infrastrutture logistiche per il trasporto delle merci e si estende su una superficie di 460 mila mq che comprende:

La società, con i propri dipendenti e mezzi (orario di apertura dalle 07.00 alle 21.00) è in grado di trasferire da gomma a ferro e viceversa, sia traffico intermodale, sia traffico convenzionale per tipologia variegata di merce. E' provvista anche di autorizzazione alla movimentazione di traffico ADR/RID.

In fase di realizzazione un piazzale di 40.000 mq, che porterà ad un totale di 60.000 mq l'area per deposito autovetture.

La SECONDA FASE prevista dal Piano Particolareggiato, che si estende da ovest della variante alla SR352, comprende una superficie per servizi generali di mq 500.000, con la possibilità di edificazione di mq 250.000. L'iniziativa è previsto possa essere attuata, con modalità soggette alla natura pubblica, da privati.